Articles in Category: Articoli chirurgia ortopedica

Articoli chirurgia ortopedica mini-invasiva per anca, ginocchio e piede.

Chirurgia del piede

Chirurgia del piede

Chirurgia del piede - Chirurgia e biomeccanica rappresentano un binomio indissolubile: l'una complementare all'altra ed in grado di aiutarci nella scelta delle migliori indicazioni terapeutiche

Chirurgia protesica

Chirurgia protesica

La moderna chirurgia protesica è in grado di offrire impianti diversi con tecniche di impianto sofisticate in modo tale da potere trovare la migliore soluzione  per ogni singolo paziente.

La Protesi di Anca per Via Anteriore

La Protesi di Anca per Via Anteriore

Questo approccio rappresenta una delle principali innovazioni nell'ambito della chirurgia protesica dell'anca e non prevede ne nuovi materali ne nuovi modelli. Semplicemente si tratta di un nuovo accesso chirurgico che cerca di rsipettare i tessuti akl disotto della cute evitando di dannegggiare  i muscoli. Infatti nelle tecniche classiche i tradizionali accessi  (via laterale e via posteriore ) prevedono che per arrivare a livello dela nostra articolazione si debba distaccare una o più inserzioni muscolari  che vengono poi reinseriti sull’osso a fine intervento, cosa che non avviene con la Via Anteriore.

Piccoli Impianti "Personalizzati" nella Chirurgia Protesica di Ginocchio

Piccoli Impianti

I piccoli impianti con la conservazione della biomeccanica articolare, rappresenta un nuovo ed interessante sviluppo nella chirurgia ricostruttiva. L’utilizzo dei sistemi computer assistiti ed, in futuro, le mascherine di taglio paziente specifico,  sono un valido ausilio per i chirurghi, nel riprodurre questa complessa chirurgia, in un processo standardizzato. Questo trattamento “personalizzato” per ciascun paziente, basato sulle corrette indicazioni, su impianti differenti e, soprattutto, con l’aiuto del computer, potrebbe essere uno dei maggiori motivi di interesse e dibattito, nei prossimi anni, nella soluzione dell’artrosi del ginocchio

La Lesione del Legamento Crociato Anteriore

La Lesione del Legamento Crociato Anteriore

Soggetti che praticano attività sportive ad alto impatto o con ripetuti movimenti in torsione/salti/corse a carico degli arti inferiori sono i pazienti che più frequentemente incorrono nella lesione le Legamento Crociato Anteriore.  L'esame più indicato nel sospetto di lesione del LCA è la RMN ma è fondamentale appurare attraverso un attento esame clinico la reale stabilità dell'articolazione. L'intervento è consigliato in soggetti giovani, sportivi e con un'evidente instabilità articolare e prevede la completa sostituzione del legamento lesionato  utilizzando  tendini dello stesso paziente prelevati in altri distretti durante l'intervento di ricostruzione oppure tendini da banca (prelevati da cadavere) oppure ancora legamenti artificiali in casi selezionati. Le tecniche a dispozione sono differenti tutte con particolari indicazioni. 

 

Dr Alfonso Manzotti, UO Ortopedia e Traumatologia,  AO-Polo Universitario Ospedale L. Sacco | Via GB Grassi 74, Milano | tel.0239043104
Copyright © 2013 - Web agency Gdmtech